Conoscere uno strumento di pagamento risulta quanto mai fondamentale per evitare di incorrere in spiacevoli sorprese come truffe o clonazioni, ma anche conoscere la terminologia legata allo strumento di pagamento risulta essere importante, in questo articolo trovate un vero e proprio Glossario legato all’Assegno Circolare, tutte le spiegazioni dei termini che vi permetteranno di comprendere a pieno questo strumento di pagamento.

Glossario sull’Assegno Circolare spiegazione di tutti i termini

Qui di seguito trovare l’indice del Glossario con tutti i termini relativi all’Assegno Circolare, in questo modo è possibile cliccare direttamente sul termine di vostro interesse e leggere la spiegazione.

Emissione

L’Emissione dell’Assegno è la procedura che permette di realizzare il titolo vero e proprio, può essere richiesta solo ed esclusivamente dal mittente, cioè colui che deve pagare un bene o un servizio.

Incasso o Versamento

L’Incasso o il Versamento è la procedura mediante la quale il beneficiario dell’Assegno Circolare trasforma il titolo in denaro, l’operazione può avvenire in contanti, con veersamento su conto corrente o libretto.

Beneficiario

Il beneficiario è la persona che riceve i soldi e deve essere scritto sopra l’Assegno Circolare, può essere sia un privato che un’Azienda in forma societaria o ditta individuale.

Il nominativo deve essere esatto e privo di qualsiasi errore, nel caso di errori l’Assegno non può essere versato dal Beneficiario il quale dovrà restituitlo al mittente che dovrà provvedere all’emissione di un nuovo assegno.

Mittente

Il mittente è colui che chiede l’emissione dell’Assegno Circolare e che può eventualmente chiedere l’annullo o il rimborso del titolo, può essere sia un privato che una azienda in forma societaria o individuale.

Firma di Girata

La firma di girata è la firma che il beneficiario dell’Assegno deve apporre sul retro dell’Assegno per poterlo incassare, la firma riveste una grande importanza a fini dell’incasso, nel caso che il beneficiario apponga una firma che non sia uguale a quella presente sul suo documento di identità, o uguale al cartellino firme depositato all’apertura del suo conto o libretto, l’assegno non potrà essere versato.

Nel caso il beneficiario dell’Assegno sia una ditta individuale o una società, oltre alla firma del titolare dovrà essere apposto anche il timbro con tutti i dati della ditta o società.

Importo

L’importo rappresenta la cifra ed il valore economico dell’Assegno, secondo la normativa della banca d’italia non esiste un importo massimo, la cifra è composta inoltra dai numeri interni e numeri decimali che vanno ad indicare i centesimi in euro.

Piazza o Luogo di Emissione

La piazza non è altro che il luogo di emissione dell’Assegno presente nella parte alta del titolo che generalmente viene prima dalla data di emissione.

Non Trasferibile

La clausola “Non Trasferibile” indica che l’Assegno non può essere trasferito ad altre persone, può incassarlo solo la persona, società o ditta riportata sull’Assegno, la clausola non trasferibile è prevista dalla legge quando si supera la cifra di 999,99 euro.

Importo in Lettere

L’importo in lettere è una contromisura per evitare le clonazioni e le contraffazioni degli assegni, l’importo scritto a numero e quello in lettere devono coincidere anche per quanto riguarda i centesimi, nel caso non siano uguali l’Assegno non può essere incassato o versato e protrebbe essere falso o clonato.

Numero dell’Assegno

Ogni Assegno è dotato di un numero che indentifica il singolo titolo, un po come il numero riportato sulle banconote, ogni assegno ha un proprio numero che non può essere uguale ad un altro, inoltre questo numero è riportato due volte sull’Assegno, una nella parte centrale ed una nella parte bassa del titolo, in alcuni casi il numero può anche essere forato, tutti i numeri dell’Assegno riportati su di esso devono coincidere.

Decodifica Datamatrix

Data Valuta e Contabile

Data valuta = data da cui si generano interessi attivi/passivi
Data contabile = data in cui il movimento viene effettivamente registrato, solitamente 1-2 giorni dopo la valuta.

Saldo Contabile e Saldo Disponibile

Benemissione